lettera-della-domenica

5 Dicembre 2023 Off Di wp_9586384


SOTTO LO SGUARDO DI DIO

Gesù guariva i malati, cacciava i demoni, proclamava il perdono dei peccati. Erano modi attraverso cui si poteva intuire qual era la sua missione: precisamente quella di combattere e di vincere il potere del male sull’uomo, in tutte le sue manifestazioni.
Nel pensiero e nel linguaggio comune ai tempi di Gesù, tutto ciò che in qualche modo veniva percepito come “male” per l’uomo veniva collegato spontaneamente alla figura, al potere, all’azione di satana. Il vangelo insegna che Gesù è venuto precisamente per liberare l’umanità da questo potere e darci la capacità di superarne la prepotenza.
Satana è “il tentatore”: colui che allontanando I’uomo da Dio ne causa la più grande rovina. Ma Gesù è colui nel quale si adempie I’antica profezia: egli “schiaccia la testa” del serpente-satana e ne abbatte il dominio sull’uomo; egli è apparso nel mondo “per distruggere le opere del diavolo” e “gettare fuori il principe di questo mondo”.
Il potere di Satana è vinto in partenza dal momento stesso che l’uomo si pone nell’ ”obbedienza” a Dio.

ATTO PENITENZIALE

Perdona, Signore, i nostri rifiuti nei confronti della tua Parola:
Kyrie, eleison.
Kyrie, eleison.
Perdona, Cristo, la nostra pigrizia che ci rende indifferenti nei confronti del male:
Christe, eleison.
Christe, eleison.
Perdona, Signore, il nostro individualismo che ci rende isolati nei confronti dei fratelli:
Kyrie, eleison.
Kyrie, eleison.

Preghiera dei fedeli

Preghiamo insieme e diciamo:
  Ascolta, Signore, la nostra preghiera.

Per la Chiesa di Dio, perché guidata dallo Spirito sostenga la sua lotta contro il male e liberi i suoi figli da malvagità e cattiveria, preghiamo.

Per coloro che lavorano per la costruzione di un mondo diverso: perché non si scoraggino di fronte alle difficoltà, ma si sentano sostenuti dalla potenza del risorto, preghiamo.

Per coloro che sono scoraggiati dalle proprie sconfitte e dalle proprie debolezze, perché non rinuncino mai a lottare contro  il tentatore e confidino sempre nella misericordia di Dio, preghiamo.

Per coloro che non sanno liberarsi dalla violenza, dall’egoismo dall’odio, perché non abbiano paura del messaggio evangelico del perdono, della bontà e della misericordia, preghiamo.

Per la nostra comunità perché la partecipazione a questa eucarestia la renda sempre più disponibile a vivere la volontà di Dio, preghiamo.

Vita della Comunità